Crociata per la pulizia

I maledetti meteorologi mi hanno ancora una volta fregata con la falsa previsione di un benefico periodo di sole mai arrivato.

E allora ho cominciato la mia personalissima, inutilissima battaglia per una casa splendente.

Quando ti prende la depressione in un mondo ovattato fatto di nubi che non vanno mai via, ci sono vari modi per correre ai ripari.

Non è Pasqua, ma la mia casa verrà scandagliata in ogni angolo remoto, la bestia del pulito, la signora Luisa – che di solito non pulisce il water (chi non la ricorda?)– mi guida verso luoghi mai esplorati in cinque anni vissuti qui dentro.

Lunedì ho cominciato con l’untissimo ripiano della cucina, dove tra le altre cose ho trovato una falena risalente al paleozoico. Martedì è toccato al top dell’armadio dove alberga da tre anni il mio vestito da sposa in attesa di essere venduto a qualche eccentrica mamma americana. Mercoledì ho attaccato tutti i ninnoli appesi al soffitto. Giovedì ho spostato il frigorifero e iniziato una lotta senza quartiere alle diverse entità annidate lì dietro.

Oggi.

Oggi sento poca ispirazione.

Nella mia psycolista compaiono diverse voci: pulire lampadari, pulire scarpiera, pulire comò, pulire vetri.

C’è solo l’imbarazzo della scelta.

Ma il problema non è cosa scegliere.

Il problema è: quando la casa sarà finalmente splendente, che cosa mi resterà da fare?

Annunci

2 pensieri su “Crociata per la pulizia

  1. Metti all asta la falena … Ti frutterà ricavi sfrenati 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...