I limiti

 

Sapevo già da anni di soffrire d’asma, ma avere un dottore, per di più scortese e svogliato che te lo conferma è un’altra cosa.

Spesso tendiamo a vivere col paraocchi, cercando di posticipare all’infinito quelle questioni che ci infastidiscono o preoccupano, con la vana illusione che semplicemente per il fatto di non affrontarle spariranno da sole.

Da quando sono un’asmatica d.o.c. ho iniziato a pensare all’uomo e ai molti limiti con quali nel tempo dobbiamo venire a patti.

Limiti dai più futili del tipo se bevo troppo ci metto due giorni per smaltire la sbornia oppure non riesco più a correre veloce come una volta, ai più impegnativi del tipo il colesterolo è troppo alto bisogna eliminare dolci e fritti o la tiroide non funziona bene è necessario prendere la pillola.

La mia generazione è cresciuta in una cultura dove la parola limite è vista come un handicap, una condizione che deve essere migliorata, un parola ritenuta dai più sinonimo di debolezza.

Questo perché nella vita moderna si tende ad un ideale irrealistico di perfezione, di totalità.

Anche avere dei figli per certi versi ti limita, non sei più tu il centro dell’universo ma la vita stessa di un altro individuo con le sue esigenze ed infinite richieste; sarà anche per questo che il tasso di natalità è 1,4 per famiglia e la prima maternità è sempre più spostata avanti negli anni.

Si cresce con il mito dell’imberbe gioventù anche quando si è abbondantemente superata la trentina, è un vanto non avere responsabilità e snobbare il concetto di maturità; mio marito, americano, ancora adesso dopo anni in Italia si stupisce quando degli attempati signori vengono definiti “ragazzi”.

Una disciplina come lo yoga aiuta a trovare l’armonia e la giusta prospettiva delle cose, nello yoga non è importante dove si arriva, ma la strada per arrivare all’obiettivo, che è diverso per ognuno sia per tempistica che per intensità.

Arrivare a quaranta anni ostinatamente single, con abbronzatura impeccabile, petto depilato a bordo di una Porsche Cayenne non darà la garanzia di rimanere giovani per sempre, ed ho paura che quando quel giorno arriverà, il risveglio sarà tremendamente brutale.

 

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...