Meteo on line, addio!

Uno degli stereotipi che ci facevano studiare sui banchi di scuola a proposito degli inglesi, era la propensione a parlare spesso del tempo; si immaginava il distinto englishman vestito con la classica bombetta e l’immancabile ombrello nell’atto di conversare, magari alla fermata dell’autobus, di pioggia, nebbia e perturbazioni varie.

La cattiva notizia è che siamo diventati peggio degli inglesi e, per quanto ne so io, anche degli americani, che hanno addirittura un seguitissimo Weather Channel che aggiorna per tutto il giorno sulle condizioni meteorologiche, Stato per Stato.

La bella notizia è che io sono fuori dal tunnel!

Fino a qualche mese fa, appariva sulla barra strumenti del mio computer una piccola icona che diceva Il meteo a P.  e che io cliccavo un po’ per noia, un po’ per curiosità, svariate volte durante la giornata.

Ero una drogata del meteo.

Ma non ero l’unica dipendente da meteo, in giro c’è tanta gente che non fa un programma senza prima consultare l’oracolo.

In questo modo veniamo risucchiati dal meccanismo perverso del dover sapere tutto e subito, della programmazione compulsiva, dell’assenza di spontaneità.

Io poi vivevo in uno stato di costante preallarme, se prevedevano brutto tempo contavo i giorni che sarebbe durato, se prevedevano bel tempo guardavo quando sarebbe ritornato nuvoloso e mi sembrava che non durasse mai abbastanza.

La vera tragedia era quando prevedevano sole e il bel tempo non arrivava, allora la consultazione dell’oracolo diventava maniacale e avvertivo crescente la sensazione di tradimento ogni volta che venivano aggiornate le previsioni a mio svantaggio.

Poi un bel giorno ho cancellato quella stupida icona e il meteo on line non l’ho più guardato.

Sapete che è successo?

Ho smesso di contare i giorni di pioggia, mi sono stupita quando da una brutta giornata ne è uscita una fantastica, ho sorriso nell’aprire la finestra e vedere il cielo azzurro, ho vissuto la gioia delle piccole sorprese inaspettate.

– Come dite?

– Domani hanno messo pioggia?

– Vorrà dire che apriremo l’ombrello.

Annunci

Un pensiero su “Meteo on line, addio!

  1. proprio così… è uno strumento che ci hanno dato, è un po un’illusione di poter controllare gli eventi che decidiamo di programmare. C’è sole? allora posso fare questo… . C’è pioggia..beh allora no, rimando o faccio dell’altro.
    Bauuuuuuuu… prova a consultare più siti, e prova a comparare le previsioni. Balle fotoniche e niente di più.
    Schiavetti..belli e buoni o burattini dai..come si preferisce.Il segreto..e per me la salvezza è non darci più peso e meravigliarsi come dici anche tu..se un giorno ci svegliamo con il cielo blu.. o se 5 ore dopo assistiamo a una di quelle grandinate storiche 🙂
    Non avremmo mica disimparato a trascorrere una pasquetta sui prati..col cielo nuvoloso e beccando un po d’acqua!!

    Si forse si…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...