Cose dell’altro mondo

Centocinquanta chilometri dal paese natio, non sono niente. Eppure, per certi versi i parametri geografici non corrispondono alla stranezza di alcuni eventi.

Può capitare che, a centocinquanta chilometri dal paese natio, si vada in spiaggia un venerdì normale di una settimana normale e ancor prima di vederla, si senta il rumore della mareggiata seguito dalla musica proveniente da una postazione con all’interno un d.j.

E poi vedere una serie di cartelloni pubblicitari che prima non c’erano, cappelloni tatuati seduti sulla spiaggia, fotografi con macchine professionali, ragazzini con Rayban colorati.

Tu guardi instupidito in giro, perché sei uno dei pochi che non sa cosa stia succedendo.

Ma una cosa è chiara.

The surf is up, baby!

C’è una competizione in corso e in ballo un pass per accedere al Campionato del Mondo di Surf, Longboard (la tavola più lunga, quella di due metri e ottanta) che si terrà, guarda caso, qui da noi.

Si tratta del primo Campionato del mondo di Surf, in un paese del Mediterraneo.

E capita nell’anno in cui ci siamo trasferiti.

Bel colpo di culo.

Ma a centocinquanta chilometri dal luogo natio, può anche capitare di tornare dalla spesa e trovare nel tuo giardino un pastore tedesco di quaranta chili che proprio non aspettavi di vedere.

Primo perché non hai mai avuto un cane, e secondo perché fai un po’ fatica con gli animali in genere.

Lascia stare che è un cucciolo – sempre di quaranta chili – e pure simpatico e che appartiene alla signora che sforna focacce giù in paese.

E’ una bestia con cui devi fare i conti, mentre scarichi i tre borsoni della spesa.

Quello che meno ti aspetti, è che l’arzillo cagnone ti accolga con un’esuberante erezione e che tua figlia di tre anni e mezzo se ne accorga immediatamente e ti dica: “Ma che schifo mamma, guarda il culo”!

Vagli a spiegare l’anatomia umana e animale…

Saranno solo centocinquanta chilometri dal luogo natio, ma a volte succedono cose dell’altro mondo.

 

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...