La primavera prima o poi, arriva.

Le stagioni sono un’ottima metafora dei cicli della nostra vita.

L’inverno è la stagione del freddo, dell’immobilità, della morte intesa come fine di un ciclo. In inverno non si devono sprecare inutili energie, ma pazientare fino a quando il sole tornerà a scaldarci il corpo e la mente.

In inverno la natura si immobilizza, gli alberi spogli si piegano ai venti del nord, l’erba verde dei prati si mischia col fango delle piogge e delle giornate uggiose, i parchi e i giardini sono avvolti da una silenziosa malinconia.  

Anche lo spirito degli uomini non è molto dissimile dalla natura circostante, e a fatica ci si abitua all’idea che per molti mesi tutto sia privo di vita, e che la forza e l’energia ad essa legata, debbano affrontare una battuta d’arresto.

L’inverno tuttavia è il momento per recuperare le forze, raccogliersi dentro al nostro mondo interiore, gestire il lutto delle giornate brevi e prive di luce, per essere pronti quando l’esplosione di colore e calore, tornerà a solleticare gli scarni rami del nostro spirito.

Ci sono inverni duri a morire, perché la fissità della natura corrisponde alla fissità del nostro animo, e i turbamenti del nostro cuore rendono tormentosa l’idea di superare l’ennesimo inverno.

Ma per quegli animi pazienti che non temono l’attesa, e che riescono a far maturare la vita come bulbi sotterranei, l’inizio di una nuova stagione ricomincia ad affiorare, esattamente come fa il primo bucaneve in mezzo ad un prato pieno di brina.

L’albero della mimosa è in fiore, in ogni angolo del giarino giacinti e narcisi emergono dal terreno, l’aria ha un che di mite.

Dopo ogni inverno, anche quest’anno è arrivata la primavera.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...