Rigidità e flessibilità: Italia contro il resto del mondo

 

Ci sono popoli quadrati e popoli rotondi, popoli che seguono le regole e sono ferrei, altri che sono flessibili.

Gli americani sono un popolo quadrato.

Qualche anno fa, in giro per gli Stati Uniti, ci fermammo in un bar e ordinammo un bicchiere di vino. Il barista chiese di vedere le nostre carte di identità – come accade quasi sempre in America – per verificare se avessimo più di 21 anni…

Noi avevamo ampiamente superato quell’età, e anche il nostro aspetto non tradiva un’ambigua giovinezza, eppure il barista non ne volle sapere delle mie spiegazioni circa il fatto che avevo davvero più di 21 anni. Lui voleva solo vedere la mia carta d’identità, che sfortunatamente in quel momento era in albergo…

Non si è impietosito nemmeno quando ho cominciato a colpirlo ai fianchi con logorroiche e penose implorazioni. Dopo circa un’ora, frustrata e minata nell’orgoglio, lasciai il locale senza toccare nemmeno un goccio di alcool.

Ieri mattina, in Svizzera, ho chiamato l’ostello in cui saremmo arrivati nel pomeriggio; l’orario previsto per il check-in era non prima delle cinque. Dall’altra parte la voce di una donna risponde in tedesco, le chiedo con molta cortesia se è possibile – visto che abbiamo due bambine piccole – arrivare un pochino prima.

No possible” mi dice la voce brusca e decisa.

“Wow” penso sconfortata. “A questa non mi riuscirà di farle cambiare idea”.

E non ha neanche colpa lei, nella sua logica non è contemplato lo strappo alla regola, il capire una situazione diversa, accomodare una persona in difficoltà.

L’America e la Svizzera sono due paesi estremamente efficienti, le cose funzionano benissimo, la parola burocrazia non è un mostro dalle fauci enormi che spaventa gli abitanti, non ci sono attese né code.

Per certi versi deve essere rassicurante vivere in un paese dove tutto va esattamente come deve andare.

L’Italia è una fiera. Un’accozzaglia di suoni, grida, gente arrabbiata senza un’idea precisa del futuro o su come le cose dovrebbero andare; tuttavia, se in Italia avessi esposto il mio problema, avrebbero senz’altro trovato una situazione, in qualche modo…all’italiana.

In Italia difficilmente si riceve un no senza possibilità di replica.

E’ naturale che l’altra faccia della medaglia mostri un paese dove non esiste una legge rispettata da tutti, dove è impossibile creare qualcosa di nuovo senza affrontare intoppi, dove il furbo vince sul ligio.

Un popolo che non riesce ad andare oltre alla regola da rispettare rischia di diventare un popolo che non vede al di là del proprio naso, senza creatività e con poca comprensione verso il prossimo.

L’Italia sarà sempre un paese dove i treni non saranno mai puntuali e il concetto di civiltà ancora lontano, ma pensare prima alle persone che allo Stato ci rende un popolo allegro e pieno di umanità.

 

Annunci

3 pensieri su “Rigidità e flessibilità: Italia contro il resto del mondo

  1. mi permetti una battuta scherzosa? popolo allegro perchè ridete alle battute di Berlusconi? o a quelle del neo-nuovo-non politico Grillo? ho capito il senso del tuo discorso 🙂 . Potrei controbattere e animare il discorso ma mi piace come scrivi e non vorrei creare fraintendimenti 🙂 buona serata e buon soggiorno

    • Ciao!
      Grazie per il tuo messaggio.
      Ma che dire…ci è rimasto proprio poco di che essere allegri qui in Italia dopo il quasi – ventennio di Berlusconi…
      Penso che siamo un popolo allegro perché spensierato, spensierato perché ignorante!
      Sappi però che non ero tra quelli (tanti ahimé) che rideva alle battutacce del vecchio Silvio…..
      Buona serata
      erica

      • noooo…. adesso non buttarti proprio giù cosi! 🙂 E’ vero però capita pure di avere a che fare con questa inflessibilità in suolo elvetico.. ma non sempre è cosi 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...