Quando i padri sono migliori delle madri

matrigna

Quando D. scoprì che stava per diventare padre di due gemelle, la prima reazione fu di sbalordimento. La compagna gli aveva detto di utilizzare regolarmente la pillola anticoncezionale. Una mattina a due giorni dal parto, arrivato in reparto, scopre che le tre sono già state dimesse e che le bambine risultano legalmente senza padre. Poche settimane dal rientro a casa, la compagna telefona a D. per comunicargli di andare a prendersi le figlie quando vuole. Per il primo anno di vita delle figlie, D. – nessuno per la legge – sarà due genitori in uno, allattando, svezzando, consolando, educando le bambine.

Dopo una gravidanza faticosa ed un riadattamento difficile alla nuova vita famigliare, R. inizia a condurre i fallimenti della propria vita alla nascita della figlia: il lavoro, il fisico che non torna come prima, i sacrifici, l’altrui felicità. P. cresce la piccola colmando le insondabili cavità della moglie e sostituendo tenerezza all’indifferenza; cucina per la famiglia, veste la bambina al mattino, la porta a sciare e la allena nella squadra di calcio della scuola. Eppure quel che fa, non è abbastanza e i rimbrotti della moglie, si evolvono presto in uragani di rabbia che investono la casa. P. decide per il bene della figlia che è ora di prendere le distanze e R. inizia ad usare la  figlia come oggetto del contendere, investendola del ruolo di madre-bambina, manipolandola contro il padre.

Continua la lettura su Huffington Post (magari cliccando MI PIACE sull’articolo)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...