La solitudine dei padri

crisi di coppia

La nascita di un figlio non è solo una tempesta ormonale a carico della donna, ma una tormenta affettiva ed esistenziale che colpisce la coppia nel suo intimo.

Esistono anche persone – poco avvezze alla riflessione o alla critica del mondo – che passano indenni attraverso questo cambiamento, quasi non sentendolo, finendo per perdersi nel mare della superficialità e incuria.

Ma questa è un’altra storia…

Le coppie che invece entrano nel turbolento mare della crescita interiore – accettando l’eventualità di trovarsi alla deriva e solo dopo ritrovarsi – alla fine della burrasca raccoglieranno anche di più che ‘solo‘ un figlio.

Il tragitto però potrebbe essere burrascoso.

V., un amico che conosco da una vita, genitore da alcuni mesi, vive da padre in uno stato di grazia, dice cose come “sono felice” che non gli avevo mai sentito pronunciare. Come marito però vive un momento delicato.

Con la moglie – attaccatissima al figlio e appena uscita da una depressione post parto non semplicissima – l’intimità e la complicità sono venute a mancare, gettandolo come uomo, in un angolo sconosciuto, in territorio minato.

Un corpo che fatica a riconoscere e accettare, una maternità più onerosa di quello che si aspettava, e una buona dose di notti in bianco, hanno gettato la moglie in un mondo distante, sicuro e isolato, il cui accesso è complicato. 

Lui si dice che passerà, che si tratta di una fase, ma i mesi continuano ad accumularsi e il silenzio tra la coppia riempie i vuoti della distanza tra i due.

“Ci fossero almeno blog o siti specifici per i padri, potrei capire se tutto questo è normale. Sapere che non è colpa mia, o come fare per tornare come prima”.

Gli uomini, per indole, non parlano dei loro problemi tra di loro, raramente affronterebbero un argomento imbarazzante come la mancanza di intimità con la propria moglie.

La condivisione dei problemi è territorio femminile, le donne non hanno paura di mostrarsi fragili o disorientate e la nascita di centinaia di blog, siti e forum per mamme ne è il risultato.

Vorrei poter rincuorare il mio amico dicendogli che prima o poi, da quella torre d’avorio si scende e quando questo succede, tutto torna come prima, ma credo che in parte sarebbe una piccola bugia bianca, utile a nessuno.

E’ chiaro che molte coppie sono capaci di sopravvivere a tutto, e anche con le vele strappate, riprendono la rotta del loro destino; altre tuttavia, pur rimanendo in scia, lasciano andare quel filo invisibile, scegliendo di accontentarsi della fotocopia sbiadita del passato.

Non ho un rimedio da sciorinare al mio amico, una formula infallibile imparata a memoria su qualche libro, ma so per esperienza che la forza di dieci, cento, mille parole, fa più miracoli che qualsiasi forum si possa trovare online.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...