Il popolo dei lamentoni

lamento

Qualche giorno fa parlavo con una ragazza foresta come me, e le chiedevo come si trovasse a Levanto.

Apriti cielo!

Ha cominciato ad elencare una serie infinita di episodi – ragione per cui vuole andare a vivere in Toscana – su come la gente sia gretta, abbia una mentalità ristretta e di come tutti le parlino alle spalle. Niente, ma proprio niente, girava per il verso giusto.

Mi accade spesso di incontrare persone alle quali non ne va mai bene una, alle quali tutto va storto e che “non hanno mai un briciolo di fortuna”.

Il mondo ne è pieno!

C’è gente che ha i figli sempre malati, la macchina che si rompe ogni anno, il vicino che gli fa la guerra, non ha mai i soldi a fine mese, le maestre incapaci e il capo che gli fa mobbing.

E’ vero che a volte piove sul bagnato e può capitare che la dea bendata schivi con più frequenza certe persone, ma credo che per la maggioranza, la sfiga sia più una percezione soggettiva che non un fatto reale.

E molto sia da attribuire all’approccio con cui ci poniamo nel mondo.

Anche noi siamo foresti, non abbiamo agganci nè conoscenze, siamo arrivati da lontano e come tali facili target della piccola comunità; sebbene ci siano stati momenti tutt’altro che facili, la nostra esperienza di vita non ha avuto niente di catastrofico (se tralasciamo un’alluvione e due incendi nel giro di dodici mesi, ndr).

Abbiamo incrociato la strada, per un breve o lungo tratto, sia con gente di infima stoffa che persone dall’animo nobile, è una scelta individuale voler far prevalere nella propria mente e bagaglio personale i primi o i secondi.

C’è molta gente che si angustia l’esistenza con malumori che logorano la propria serenità e finiscono per perdere il gusto della vita stessa. 

Ognuno è in qualche modo limitato alla propria indole ma credo tuttavia che offrire un sorriso in più possa aprire molte più porte che cento brontolii.

Annunci

Un pensiero su “Il popolo dei lamentoni

  1. quanto hai ragione…
    io per indole sono una lamentona, mi vedo sempre sfigata ecc ecc.
    è da pochi anni che ho capito quanto sia io, solo io, a crearmi questa visione negativa di me stessa nel mondo.
    mica semplice è, c’è anche da scavare un po’, però ne vale la pena.
    e via di sorriso 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...