VOYAGER

COME NASCE VOYAGER

Prendi il sogno di tutta una vita, stroncato da una burocrazia pachidermica e viziosa.

Prendi una scuola che cambia statuto (triplicando il salario) e decide di spedire a casa il proprio corpo docenti, in modo da fare un rimpasto attraverso un finto bando di concorso.

Prendi una casalinga, che tanto casalinga non ha più voglia di essere.

Prendi una città del Nord dall’aria irrespirabile.

Prendi una famiglia che non ha molto da perdere.

Shakera il tutto con due individui che ci mettono poco a fare quattro scatoloni e dire: Goodbye!

Mettici un pizzico di follia e un po’ di incoscienza.

E otterrai un trasloco che dalla pianura padana trapassa il valico della Cisa per arrivare in una splendida baia ligure.

Da qui, tutto da inventare.

Ma una volta scardinati i rigidi meccanismi di una vita sedentaria, ripetitiva e monotona, il libero sfogo alla fantasia vien da sé.

In principio, fu la comparsa di flotte di stranieri che chiamavano il nostro nome, in cerca di aiuto.

Poi, fu il richiamo della nostra bella lingua da diffondere nel mondo.

In seguito, un insieme di servizi da offrire ai turisti, che potesse essere seducente, innovativo e dal sapore autentico.

Il web, ha fatto il resto.

In poco più di tre mesi, è nato Voyagertrips: il vademecum del viaggiatore nelle Cinque Terre.

Per noi, una sfida titanica.

Belin, per i primi clienti il vino ce lo mettiamo noi.

…che non siamo di Genova.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...